Questa domenica sono stato invitato come Mentalista al Keeper Bistrot per mettere alla prova le menti di coloro che dalle 18.00 alle 21.00 hanno deciso di provare a mettersi in gioco. E’ un locale dall’istantaneo fascino ma soprattutto è un locale ricco, ricco di gente bella, che adora giocare, scherzare, che è pronta a rimanere in dubbio e fare le domande che questi dubbi li dissipano.

KeeperlifeIl Mentalista al Keeper offre tanto ma il Keeper propone alternative come una cucina delicata ma decisa nei suoi sapori da tutta italia, una sala ove, negli opportuni orari puoi prendere un favoloso té ma soprattutto il Keeper è bere bene.
Alle spalle del bancone c’è Domenico, un amico ormai, che riesce a stupire con le sue forme di gusto al palato quasi tridimensionali. Soprattutto è pronto a spiegarti e lasciare che tu possa comprendere la differenza. Vi assicuro che la differenza esiste ed è abissale. Dopo che te l’ha spiegata.

Martini VodkaIeri ho potuto provare il migliore Vodka Martini mai assaggiato nella mia vita con Domenico che ha approfittato per farmi scuola anche su come insaporire il ghiaccio al Vermut, raffreddare il bicchiere alla temperatura ottimale, agitare senza mescolare, piegare la buccia di limone, insaporire il bicchiere al bordo, lavorare l’oliva come deve avvenire. Insomma uno spacco.
Ho tirato fuori una foto. A sx l’originale.

 Il 2 Febbraio ritorno di nuovo al Keeper per la seconda serata con il Mentalismo. Questa volta tutti sotto o tutti sopra, un #apericena dinamico e due ore di show da leccarsi le dita… o la mente.

Vi aspetto. Fabrizio