poesia piuma mentalistaQuando la mente si trova di fronte ad un momento ermetico, il primo bacio di due amanti, un tramonto particolarmente suggestivo od un mare in tempesta, può decidere di affidarsi o di lasciare un muro di dubbi tra realtà e percezione della stessa. Delle volte perfino fissare la realtà con le parole diviene incredibilmente difficile ancorché si vada alla ricerca di quelle più adatte. C’è anche chi sui muri di dubbi scrive pensieri che hanno il sicuro potere di abbattere il dubbio che lo costituisce.
Anche per un Mentalista scrivere la propria letteratura di esperimenti da inserire in repertorio è un po’ come tendere alla percezione che essa dovrà dare in maniera suggestiva, poetica. Ecco poetica è il termine esatto.

Poeta mentalistaE per poesia non intendo la ricerca di parole altisonanti e rare, di difficile conoscenza a chi le legge, bensì intendo riferirmi allo stato emotivo del Mentalista che deve andar creando la suggestione poetica tale che essa porti dentro un segreto ed infatti è perfetto il parallelismo con la poesia: essa è tale se porta dentro un segreto che ci promette di essere svelato in una nuova realtà interiore. A colui che la scrive deve dare la sensazione che sia espressa! Ed anche se poi non si è mai resa tale veramente, perché per quanto possa essere carica di significato, la parola non potrà mai esprimere il segreto che è in noi, sarà poetica quanto più lo avvicinerà.

Sono stato colpito da un video che l’amico, Andrea Vecchione regista e poeta a suo modo, mi ha dedicato e lo ringrazio.